Elige un año:
t

26/02/2014

Nicootina [It]: "Cosmos" [Entrevista]

Share |


 

 

ATTREVERSANDO IL “COSMOS”SONO TORNATI I FITNESS FOREVER!

 

 

Immagine

A quattro anni dall’uscita del loro primo disco “Personal Train”, Fitness Forever sono tornati con un nuovo piccolo capolavoro“Cosmos”, uscito l’11 novembre scorso con l’etichetta spagnola Elefant Records. Non lontano dalle sonorità del primo disco che richiama le melodie di una nostalgica Italia che fu e di ambientazioni da “Rimini Rimini”, l’opera seconda dei FF si arricchisce però di una ricercatezza musicale più profonda che poteva rischiare di compromettere la leggerezza dei singoli brani che invece mantengono invariata la freschezza del prodotto, marchio di fabbrica della band capitanata da Carlos Valderrama a cui abbiamo rivolto alcune domande sul disco:

D. Dal 2009 ad oggi è un bel periodo. Come mai avete fatto passare quattro anni dall’usciita di “Personal Train”?

R.  Si, me ne rendo conto! Mi rendo conto che 4 anni tra un disco e un altro sono davvero tanti, nella discografia moderna, ma noi non abbiamo avvertito alcuna fretta – e poi siamo troppo innamorati della musica, ci piace pubblicare qualcosa soltanto se siamo sicuri che valga la pena essere ascoltato. Altrimenti rimaniamo volentieri in silenzio ad ascoltare la musica degli altri, ce n’è talmente tanta bella che non basterebbe tutta la vita!!!

D.  Stravolgimenti anche nella formazione. Come nasce la collaborazione con Carola Moccia?

R.  Nella nuova formazione dei Fitness, abbiamo scelto di avere soltanto persone, anche cantanti, che sapessero suonare uno strumento. Ero rimasto colpito da alcuni video di Carola su Internet, dalla sua voce e dalla sua tecnica sulla chitarra, è giovane e talentuosa, gliel’abbiamo chiesto ed ha accettato subito!!!

D.    “La scena musicale italiana di oggi, a parte i Fitness Forever, è tutta un’imitazione della musica straniera”. Queste sono le parole di Erlend Øye dei Kings of Convenience, con il quale avete suonato anche l’estate scorsa al Neapolis Rock.

R.  Il discorso con Erlend dei KOC è una collaborazione più ampia che prevederà nel prossimo futuro concerti, registrazioni, soprattutto cene e pranzi!!! E’ da qualche tempo che si è trasferito a Siracusa, è innamorato di Napoli e apprezza tanto i Fitness Forever!! Per noi è un grande onore ma a questo punto soprattutto un piacere, vedere come un musicista dal curriculum pauroso come il suo interagisca con noi con l’entusiasmo, e anche l’umiltà di un ragazzino, c’è poco da dire, è un grande!!!

 

D. Le differenze con “Personal Train”?

R. Vedo Cosmos come la giusta prosecuzione del discorso cominciato con Personal Train, abbiamo ascoltato tanta musica in questi 4 anni e le influenze sono ancora di più, trovare una formula per eleborarle tutte non è stato facile, ma adesso oltre alle orchestrazioni tipo Bacharach e Piccioni, nei Fitness trovi anche il jazz funk degli Steely Dan, l’anima latina di Battisti e Marcos Valle, una spruzzatina di progressive…ma il risultato finale della ricetta è lo stesso – produrre delle Pop songs che presentino diverse chiavi di lettura, delle melodie semplici e canticchiabili sotto la doccia, appoggiate su armonie e arrangiamenti sofisticati per tutti quelli che dalla musica, si aspettano qualcosa di più… la differenza sostanziale tra i 2 dischi, è che Cosmos è probabilmente più denso, necessita di più di un ascolto per essere apprezzato pienamente, ma dedicatogli il giusto tempo, spesso ti ripaga del tempo speso con gli interessi!!!


 


 

 

 

 

 

 

 

 

En esta web utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios

Si continúa navegando consideramos que acepta su uso.
Puede obtener más información en nuestra Política de Cookies.

Aceptar